Happy Onlife! Un gioco da tavola per capire la Rete

Oggi al Kidsbit Festival abbiamo giocato a capire l’Internet con l’aiuto di un gioco da tavola. I pericoli, le opportunità, i tranelli e la bellezza di strumenti come il Web e i social network , scoperti o riscoperti grazie a HAPPY ONLIFE, un “gioco dell’oca” speciale, realizzato dal “Joint Research Centre”. Questo centro di ricerca della Commissione Europea ha la sua sede a Ispra, in provincia di Varese ed è il terzo più grande centro di ricerca europeo dopo quelli di Bruxelles e Lussemburgo.

happy-onlife-webgenitori-kidsbitScoprire come sia giusto comportarsi in Rete insieme a genitori e bambini, usando un gioco come pretesto per discutere, approfondire e capire, è un modo straordinario, amichevole ed efficace per comunicare concetti e trasferire comportamenti ai giocatori (che siano bambini, ragazzi o adulti). Invece di dire le stesse cose con una conferenza, si stimola la discussione partendo da un gioco.

Il risultato è straordinario. I bambini cercano la risposta giusta per vincere il gioco e nel frattempo capiscono. I genitori e gli adulti di riferimento si rendono conto di quanto siano importanti alcuni temi e insieme ai loro ragazzi riscoprono l’importanza del ragionamento in relazione ai temi dell’accesso a Internet.

Spesso noi genitori ci sentiamo spaesati in un mondo che cambia con velocità così rapida. Ci sembra che i problemi riguardino solo la nostra famiglia. Trovarci intorno a un tavolo, con il pretesto di un gioco, per scoprire che tutte le famiglie si trovano nella stessa situazione, ci aiuta a capire che possiamo trovare comprensione – e forse anche aiuto – fuori dalle mura di casa.

Oggi abbiamo giocato con genitori e ragazzi straordinari. Una maestra ha portato con sé un suo scolaro “problematico”. Abbiamo giocato con lei e con lui, ci siamo confrontati, abbiamo affrontato temi che con una conferenza avrebbero capito solo gli adulti – mentre con il gioco diventano chiari anche per i bambini.

Noi Web Genitori, che da anni ci impegniamo in questo settore con le famiglie e le istituzioni, siamo felici di avere a disposizione uno strumento così facile da usare e così potente come il gioco da tavola Happy Onlife.

Certamente avere a disposizione la guida di un moderatore – è il ruolo che assumiamo noi durante il gioco – che faccia le domande e che stimoli la riflessione, rende certamente l’intervento più efficace. Ma anche l’uso autonomo nelle famiglie può certamente essere un punto di partenza efficace.

Se volete programmare una sessione di gioco nelle vostre classi, noi abbiamo cinque scatole gioco per far giocare fino a 35 persone contemporaneamente. Le portiamo in tournée in tutta l’Umbria, ovunque le scuole o le associazioni di genitori chiedano il nostro aiuto.

Se volete scaricare la vostra copia del gioco (che si può ottenere gratuitamente per poi stamparlo e ritagliarlo in autonomia) iscrivetevi alla nostra newsletter per ricevere i link alle pagine di download o richiedeteci le informazioni via e-mail scrivendo a info@webgenitori.com.

Marco Morello

Comments are closed.